fbpx

Cosa fare ad Asolo la sera

Cosa fare ad Asolo la sera

Asolo rappresenta una località ideale per una vacanza o una gita fuori porta. Ottimo pretesto per visitare e godere della pace e della poesia dei colli trevigiani, anche e soprattutto vivendo la città medievale la sera, camminando per le strade del centro storico, dove i laboratori degli artigiani e gli scorci sui pendii si amalgamano, in una miscellanea di natura ed arte. 

Sarà appagante ammirare il panorama da uno dei suoi “cento orizzonti”, o sorseggiare un buon Prosecco Asolo DOCG al tramonto.

Il borgo è di origini antiche, snodo tra la pianura veneta e le prealpi bellunesi. La sua posizione arroccata lo ha difeso e messo in bella mostra rendendolo il “Borgo perla del Veneto”. Per secoli Asolo è stata un’imperdibile meta per artisti e intellettuali infatti il paese, tra le vie e i monumenti, le ville e le altre innumerevoli bellezze, profuma di storia, cultura e arte.

Prima che faccia notte immancabile una passeggiata per il centro storico, attraverso via Robert Browning, poeta che nell’ottocento esaltò il borgo davanti a tutto il mondo, fino al cuore di Asolo con al centro Piazza Maggiore e la fontana del XVI secolo, dove affacciano la cattedrale e il museo civico. Per poi proseguire fino al Castello della Regina Caterina, raggiungibile percorrendo la caratteristica via Regina Cornaro, passando sotto la porta d’ingresso, ornata con il leone alato e il vessillo di Asolo. Emozionante il passeggio immaginando ciò che poteva essere ai tempi della Serenissima. Il panorama che si può ammirare su tutto il paese e sulle prealpi trevigiane è mozzafiato. Proseguendo l’itinerario, scendendo per via Canova, si incontra la casa in cui visse Eleonora Duse e continuando il mini tour si arriva fino alla Rocca. La Rocca di Asolo si staglia sul panorama che incornicia il borgo, sulla sommità del Monte Ricco, ed è raggiungibile a piedi in circa 20 minuti attraverso una salita a gradoni. Si tratta di un edificio a forma di poligono irregolare di circa 15 metri di altezza, punto panoramico da cui godere di una splendida vista a 360° su tutto il territorio circostante, e nelle giornate dove il cielo è più terso, anche sulla Laguna di Venezia. Ma la storia e la bellezza di Asolo si identifica anche e soprattutto con tre donne straordinarie: ne abbiamo finora citate due Caterina Cornaro Regina di Cipro ed Eleonora Duse, amatissima attrice di teatro italiana, completiamo il trittico con Freya Stark, capostipite del moderno travel writing, grande viaggiatrice e scrittrice britannica. Il borgo è stato il loro buen retiro, la pace dei sensi dopo vite trascorse tra incombenze e viaggi. Le loro dimore sono luoghi magici, imperdibili tappe del passaggio ad Asolo. Per le visite a palazzi, musei, ville e monumenti sono indicate le ore diurne ma la sera l’atmosfera è decisamente magica.
Perciò, quando su Asolo tramonta il sole, è ancor più piacevole ammirare gli splendori che l’hanno reso magico nei secoli e tutto si tinge di un fascino antico. La storia si affaccia ad ogni angolo di strada. 

Dopo aver guardato con occhio romantico la città all’imbrunire, l’ideale è accomodarsi in una tipica osteria del centro e degustare le prelibatezze enogastronomiche offerte dal territorio. Vini blasonati e una cucina semplice, legata al ritmo delle stagioni, con prodotti di ineguagliabile qualità. Per citare alcuni piatti della tradizione ricchi di gusto a base di ingredienti semplici e genuini: risi e bisi con la varietà locale Biso de Borso, risotti, coniglio in tecia, pollo alla cacciatora e in umido, oca arrosto e al forno, oppure piatti in cui è lampante l’influenza della vicina provincia veneziana come le sarde in saor e i bigoi in umido. Tra i prodotti tipici potrete assaporare anche la pregiata gamma di vini locali (vini Colli Asolani), la polentina di mais bianco perla e il formaggio Morlacco; il formaggio Bastardo e i fagioli nani di Levada, le mele di Monfumo, le ciliegie di Maser e il miele del Grappa.
Osterie, caffè, ristoranti, enoteche: luoghi per la mente e per il corpo dove riposare, chiacchierare, vivere lo scorrere del tempo sulla scia di profumi e gusti originari e originali.

Dopo un appagante aperitivo o una gustosa cena, Asolo si movimenta con eventi serali e notturni, mostre, visite guidate, festival e rassegne, ospiti illustri. Le piazze sono vive e i luoghi d’aggregazione non mancano. Il calendario eventi con  programmazioni dettagliate è sempre disponibile on line su www.asolo.it e per ogni chiarimento si può fare riferimento all’ Ufficio Informazione e Accoglienza Turistica di Asolo e Pedemontana del Grappa.

‘La città dai cento orizzonti’, come la soprannominò Giosué Carducci, è un luogo incantato dove riscoprire la tranquillità, dove la sera si è tutti un po più romantici e sognatori, tra uno scorcio di natura e un pensiero ad un passato sfarzoso denso di avvenimenti e personaggi illustri. Asolo tra presente e futuro, la sera vive e rivive.

Dopo una serata tra eventi, degustazioni e passeggiate, l’ideale per ricaricare le energie è vivere un’esperienza di relax di lusso, il fascino dell’antico che si fonde col moderno: Residenza Diffusa Centorizzonti nel cuore di Asolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.